Arianna - 04/08/2012

Mi chiamo Arianna, ho 30 anni e sono mamma di una bimba di nome AURORA che ha 19 mesi , ed un bimbo di nome CRISTIANO che è nato il 26/06/2012 ... "QUASI NATO" perché il mio "ANGELO" purtroppo era già morto dentro di me da due o tre giorni!!!!

Ero al nono mese di gravidanza e potevo partorire da un momento all’altro ... quel MALEDETTO 25 giugno, alle ore 20:30, io e mio marito siamo andati al pronto soccorso perché non lo sentivo più muovere da tre giorni ... non ero preoccupata, però qualcosa mi diceva che volevo star tranquilla.

Una volta arrivata mi hanno portata al reparto, mi hanno messo la fascia per il monitoraggio ma l’ostetrica l’ha subito rimossa e mi ha detto: "NON SI SENTE IL BATTITO!!!". Mi è crollato il mondo addosso!!! Ho iniziato a tremare e così mi hanno sorretta e portata in un’altra stanza per fare l’eco ... tremavo, tremavo, tremavo ... il dottore non parlava e dalla sua faccia ho capito subito ... ed è lì che la mia vita si è fermata!!!! solo urla, urla, urla e tanta rabbia ... TANTA RABBIA!!!!!Hanno fatto entrare mio marito, quando ancora ero sdraiata sul lettino e ho continuato ad urlare ... era l’unico modo per chiedere a Dio PERCHE’?????!!!!!! Così mi hanno ricoverata, io ho subito chiesto il cesario, ma loro mi hanno detto che ero sconvolta e che comunque avrei dovuto aspettare la mattina seguente. Non cancellerò mai dalla mia mente e dal mio cuore quella notte ... .con me è rimasta mia sorella ... noi due abbracciate a piangere!!! Non volevo crederci, accarezzavo la mia pancia con la speranza di sentire i suoi calci ... lui si muoveva sempre ... ma purtroppo non sentivo più i suoi piedini!!!!

Il giorno seguente, alle 18:30, ho partorito naturalmente, era in posizione podalica ... fino alla fine ho sperato che fosse vivo!!!!!Ma non è stato così! ... Pesava 2,100Kg, aveva tanti capelli, una faccetta da biricchino ... era mio FIGLIO!!!!! I dottori non ci hanno dato molte spiegazioni, d'altronde dovevo aspettarmelo visto che durante il travaglio non è venuto nessuno a chiedermi come mi sentivo, a sorreggermi psicologicamente ... sapevano solo dirmi: "il cesario non te l’ho facciamo perché non c’è bisogno!!!!". Hanno detto a mio marito, che il cordone ombelicale era attorcigliato su se stesso, aveva formato una specie di trecciolina. Tanti sono stati i miei sensi di colpa che a distanza di quasi un mese, li ritrovo sempre lì! Mi domando se è colpa degli sforzi che ho fatto in quella settimana perché stavo preparando la sua cameretta, colpa della mia ossessione per pulizie di casa che facevo quotidianamente senza nessuna accortezza, se è colpa delle foto che non ho scattato alla mia pancia quando lui era dentro me vivo o delle pochissime carezze e parole che gli ho dato perché troppo presa dalla casa, da un marito e da una figlia piccola!!!!Della troppa coca cola che bevevo ,oppure di quell’ultima volta che ho sentito i suoi calci più forti e ininterrotti ... e non ho capito che lo faceva perché non gli arriva l’ossigeno!!! Eppure lo amavo, lo desideravo ... avevo bisogno di lui ... ogni ecografia era una gioia!!!! Sapere che lui è chiuso dentro una piccola bara bianca mi toglie il respiro!

CRISTIANO MI MANCHI TANTO!!!!!, mi sento vuota senza di te ... ti ho portato nel mio grembo per nove mesi ... quel tempo passato con te è INDIMENTICABILE, ETERNO!!! ... la tua sorellina baciava sempre il mio pancione e ti chiamava!!!!! PROTEGGILA!!!!!TI AMO DA MORIRE PICCOLINO!!!!TI AMO AMORE DELLA MAMMA!!!!!

Concludo questa lettera con una piccola parte di una canzone che non faccio altro che canticchiare tutto il giorno perché sembra scritta per il mio amore CRISTIANO ... a te cucciolo:

VOLEVO STARE UN PO’ DA SOLA PER PENSARE E TU LO SAI,
ED HO SENTITO NEL SILENZIO UNA VOCE DENTRO ME,
E TORNAN VIVE TROPPE COSE ... ED IMPROVVISAMENTE
TI ACCORGI CHE IL SILENZIO HA IL VOLTO DELLE COSE CHE HAI PERDUTO,
ED IO TI SENTO AMORE, TI SENTO NEL MIO CUORE ...!

TI AMO CRISTIANO! LA TUA MAMMA ti accorgi che il silenzio ha il volto delle cose che hai perduto ed io ti sento amore, ti sento nel mio cuore...



Privacy Policy
Ultimo aggiornamento:martedì 1 agosto 2017