Claudia - 26/04/2011

Mi chiamo Claudia e ho 41 anni appena compiuti, un marito che mi ama e che amo e un bimbo di quasi 4 anni, arrivato “da solo”, quando ormai ci eravamo arresi, dopo un lungo periodo di tentativi infruttuosi e una bimba “quasi nata” a 23 settimane.
Alla fine di novembre dello scorso anno, infatti,  ho scoperto di essere nuovamente incinta; anche questa volta una sorpresa che mi ha lasciato senza parole e molto spaventata per i rischi connessi inevitabilmente alla mia età.
Alla fine di febbraio abbiamo saputo, a seguito della villocentesi, che era in arrivo una bambina “normale”. Forse avrei preferito un altro maschio: “la vita per i maschi è più facile” dicevo a chi mi domandava il perché.
Abbiamo scelto il nome della piccolina, Margherita,un nome che sa di primavera, di freschezza, di semplicità, ma che ha anche un significato bellissimo (perla, in greco) e con il quale io volevo sottolineare come questa bimba fosse preziosa.
La villocentesi normale, le ecografie  senza problemi ci avevano illuso che tutto stesse andando per il meglio. Alla morfologica è solo stata spostata in avanti di 15 giorni la data presunta del parto.
Non ho mai sentito muovere molto questa bimba, ma del resto a 18 settimane  - 20 settimane i movimenti sono leggeri e la fine del mese di marzo e l'inizio di aprile ci hanno portato tante serie preoccupazioni (il  ricovero in ospedale del primo bimbo, il ricovero e una malattia incurabile diagnosticata a mio suocero) che – forse – mi hanno distratto e fatto mettere in secondo piano qualche piccolo disturbo.
Ma lunedì scorso non ce l'abbiamo più fatta: non sentivo nessun movimento e ho chiamato il mio ginecologo. Mi ha visitato d'urgenza: Margherita non c'era più.
Margherita è “quasi nata” martedì scorso alle 23.15 …. “Cose che capitano, inspiegabili….” mi hanno detto in ospedale.
Ma io piango e penso che forse non l'ho amata abbastanza, che  nel vivere quotidiano mi sono lasciata prendere da tante preoccupazioni (il lavoro, l'altro bimbo, le difficoltà organizzative) per le quali l'ho trascurata….
Adesso il primo bimbo mi domanda "Dove è Margherita? Quando torna?" e mi scendono lacrime che non riesco a fermare.

Claudia



Privacy Policy
Ultimo aggiornamento:martedì 1 agosto 2017